Interviste, storie ed emozioni di Eroi Contemporanei

Il Bullone è il giornale realizzato dai B.Livers, ragazzi con gravi patologie croniche, da studenti e volontari
Sfoglia il Bullone qui www.ilbullone.org

 

Il Bullone è realizzato grazie alle donazioni di chi crede in un mondo migliore
Sostieni la redazione dei ragazzi ! Clicca qui per ABBONARTI
Hai una storia da raccontarci? Scrivici a ilbullone@fondazionenear.org
Il numero di Aprile 2019

Partiamo da qui: Povertà, Sostenibilità e Biotestamento. Non possiamo girarci dall’altra parte davanti a questi temi, decidiamo piuttosto da che parte stare.

Al giorno d’oggi la paura del diverso si sta espandendo come un virus nel mondo, una pandemia che va uccidendo l’aspetto comunitario di una società.

Sempre più spesso i sociologi si interrogano circa l’origine di questo fenomeno che sembra essere inesorabilmente legato alla Aporofobia, ovvero la paura nei confronti dei poveri e della povertà visto come fallimento sociale e dunque come un pericolo. In merito a questo si è espresso Giuseppe Guzzetti presidente uscente della Fondazione Cariplo.

Ancora, il Biotestamento – o Testamento Biologico – , un dibattito ancora acceso sul documento redatto anticipatamente da una persona riguardo ai trattamenti sanitari da intraprendere qualcosa quest’ultima non fosse più in grado di comunicare direttamente a causa della malattia. Per poter capire meglio abbiamo accolto la testimonianza degli esperti Ferruccio de Bortoli Giada Lonati di Vidas.

Continua la lotta per il clima, l’argomento sostenibilità ancora una volta centrale nel Bullone per il quale si è espresso Paolo Barilla, vice-presidente dell’omonimo colosso industriale.

Per la rubrica Milano 2030, questo mese scrive Roberta Cuccadocente di sociologia all’Università di Oslo – con un suo testo estratto del libro Milano Mia dove ci lascia immaginare una prospettiva sul futuro della città.

Proseguendo questo numero, l’intervista impossibile a Enzo Tiezzi, scienziato e attivista ambientale e  uno dei padri fondatori dell’Ecologismo in Italia.

La B.LIVE Story di questo mese di Andrea Balconi che da Batman a batterista ha scoperto la serenità durante la malattia.


Da Leonardo Da Vinci – nel numero scorso – a Manzoni, la Milano vista con gli occhi dei Maestri che l’hanno vissuta.

La Graphic Novel di questo mese da titolo Quando cresce anche l’emozione, per la quale ringraziamo Arianna Benedetti, alunna della Scuola del Fumetto.

A seguire, un percorso nella cronicità tra il convengo organizzato da Regione Lombardia (Lombardia Insieme) e un viaggio dei B.Livers a Bolzano ospiti del Centro per la Pace che da anni aiuta una comunità locale di sieropositivi.

Gli incontri del mese: l’azienda digitale Akamai leader mondiale nella gestione del traffico dati e la Huston italiana Altec dove, non solo gli astronauti ricevono la loro preparazione, ma da dove vengono dirette tutte le missioni spaziali italiane.

Cosa vuol dire famiglia? Questa è la domanda che in questo numero è stata posta a cronisti e volontari. E per voi? Qual è il vero significato di «Famiglia»?

Infine, da Milano al Cadore passando per il Vajont e i territori della Grande Guerra, i ragazzi di B.LIVE in un nuova spettacolare avventura (questa volta su due ruote), in sella a delle biciclette elettriche, porteranno una simbolica fiaccola olimpica in cima alla Perla delle Dolomiti in un viaggio i cui i confini saranno solo le stelle.

Oltre agli articoli, a rendere bellissimo il Bullone, ci sono anche le foto e le illustrazioni realizzate dai nostri volontari; ringraziamo per questo: Mirco Tangherlini, Costanza Favero, Paola Parra, Max Ramezzana, Emanuele Lamedica, Antonio Monteverdi, Alberto Ruggieri, Stefania Cavatorta, CONC.

Un ultimo grazie inoltre ai nostri volontari: al direttore, Giancarlo Perego, al grafico Marco Gilloe alla correttrice di bozze Flavia Cimbali.

Auguriamo a tutti una buona lettura.

I B.Livers.