Interviste, storie ed emozioni di Eroi Contemporanei

Il Bullone è il giornale realizzato dai B.Livers, ragazzi con gravi patologie croniche, da studenti e volontari
Sfoglia il Bullone qui www.ilbullone.org

 

Il Bullone è realizzato grazie alle donazioni di chi crede in un mondo migliore
Sostieni la redazione dei ragazzi ! Clicca qui per ABBONARTI
Hai una storia da raccontarci? Scrivici a ilbullone@fondazionenear.org
Il numero di Ottobre 2018

Chi ha ucciso la verità? Questa è la domanda da cui i cronisti del Bullone sono partiti per la realizzazione di questo numero.

In un mondo che corre sempre, con informazioni che straripano da ogni dove, come si riconosce una notizia vera da una falsa?

In un viaggio tra le pagine che spazia dalla Post-Verità alle Fake News nell’era digitale, Nando Pagnoncelli, Presidente e Amministratore Delegato di Ipsos Italia, ci raccomanda di avere una visione critica sul livore che viene alimentato nel web e di guardare ai dati che raccontano tutt’altra storia. Immigrati, disoccupazione, laureati, detenuti, la percezione che gli italiani hanno su determinati argomenti è da considerarsi quasi allarmante.

Un grande giornalista, Carlo Verdelli, analizza i cambiamenti legati all’informazione nei giorni d’oggi, in particolare il fenomeno della post-verità: «un’area inedita ma in larga espansione tra le terre del “vero” e quelle del “falso” […] I fatti oggettivi stanno diventando meno influenti nel formare l’opinione pubblica».

Nella B.LIVE Story di questo mese, Margherita Ferrazza, che superando se stessa è riuscita a sconfiggere quel terribile demone che è l’anoressia.

Per l’intervista impossibile abbiamo deciso di riportare in vita il filosofo scozzese David Hume grazie alle parole di Emilio Mazza, intervistato da uno dei nostri più cari volontari Edoardo Grandi.

Due lettere da leggere sulle malattie croniche. Cosa significa avere una malattia cronica e soprattutto come ci si convive nella quotidianità.


Nelle otto pagine centrali troverete inoltre un inserto sulla mostra Cicatrici che si è tenuta in Triennale dal 18 al 28 ottobre con i commenti dei visitatori.

Le interviste di questo numero: Guido Meda che ci svela i segreti e i retroscena del suo lavoro come telecronista di Moto GP e Rita Pelusio, comica amata che da qualche anno ha fondatoComici Civiliper veicolare messaggi tramite il teatro.

Per concludere una mini inchiesta sul bullismo: un bullo che chiede scusa e una psicologa che analizza un fenomeno che negli ultimi anni sta divampando nelle scuole.

Un ringraziamento speciale come sempre a Monza Stampa che ogni mese rende possibile la realizzazione di questo giornale.

Oltre agli articoli, a rendere bellissimo il Bullone, ci sono anche le foto e le illustrazionirealizzate dai nostri volontari; ringraziamo per questo: Doriano Solinas, Corinne Barbera, Giacomo Stringa, Susanna Celeste Castelli, Max Ramezzana, Emanuele La Medica, Mirco Tangherlini, Fabio Sironi, Giovanni Angeli, Stefania Cavatorta. Un grazie per la graphic novel di questo numero a Barbara Bonizzi.

Un ultimo grazie inoltre al nostro direttore, Giancarlo Perego, a Marco Gillo, alla correttrice di bozze Flavia Cimbali, e alla nostra B.Liver Art Director Chiara Bosna.

Auguriamo a tutti una buona lettura.

I B.Livers.