Interviste, storie ed emozioni di Eroi Contemporanei

Il Bullone è il giornale realizzato dai B.Livers, ragazzi con gravi patologie croniche, da studenti e volontari
Sfoglia il Bullone qui www.ilbullone.org

 

Il Bullone è realizzato grazie alle donazioni di chi crede in un mondo migliore
Sostieni la redazione dei ragazzi! Clicca qui per ABBONARTI
Hai una storia da raccontarci? Scrivici a ilbullone@fondazionenear.org
Il numero di Marzo 2020

Il Bullone ai tempi del Covid-19. Le riflessioni dei B.Livers. Paure e isolamento, bisogno di sicurezze e l’importanza delle ricercaQuello che c’è da sapere su salute e convivenza.
Come si cambia e come ci cambia il coronavirus tra l’isolamento, i ricoveri e i morti. Da questo spunto nascono le riflessioni e i racconti dei B.Livers che la quarantena l’hanno già vissuta a causa della malattia.
Sono preziosissime in questo numero le parole del Primario di Infettivologia del Policlinico di Milano Andrea Gori che ci informa su quello che sta realmente accadendo e sulla portata del virus.
Intervista a Giada Lonati, esperta di cure palliative e direttore sanitario di Vidas, ci racconta come affrontare il dolore anche alla luce dell’emergenza del Coronavirus.
E ancora, il lavoro durante la quarantena, dalle esperienze dello smart working a quelle dei nostri operatori sanitari. Ci porta la sua esperienza una B.Liver che oggi porta la mascherina perché è infermiera.
La B.LIVE Story di questo mese è quella di Alessia Franceschini che, grazie alle persone che aveva accanto, è riuscita ad uscire dalla gabbia dell’anoressia.
Cosa ci spinge a guarire? Durante un periodo così buio posso essere d’ispirazione le parole di chi la malattia è riuscito ad affrontarla vincendo e di chi la vede affrontare tutti i giorni. Ci raccontano le loro esperienze le B.Livers Giulia e Francesca e il dottor Momcilo Jankovic.
Milano 2030, in questo numero viene immaginata da Giovanni Fostipresidente della Fondazione Cariplo e professore all’Università Bocconi di Milano, ci fa immergere in una città più vicina al prossimo, che lavora per ridurre le distanze.


Il primo libro a staffetta dei B.Livers tra le pagine del Bullone. In ogni numero da questo mese in avanti un nuovo capitolo. Ad iniziare è Edoardo Hensemberger.
Riccardo, un ostinato ragazzo milanese di 23 anni che non si rassegna alla normale vita d’adulto ma ambisce a qualcosa di più, vuole diventare scrittore a tutti i costi. Ci riuscirà?
Voi uomini nati vincitori, noi donne nate guerriere, come la visione al femminile ci fa accorciare le distanze durante la quarantena. L’intervista esclusiva alla famosa scrittrice americana Erica Jong.
Conversazioni con gli imprenditori, questo mese con Antonella Manuli, imprenditrice agricola, proprietaria della fattoria La Maliosa.
Intervista a Luca Bigazzi, direttore della fotografia candidato ai Primetime Emmy Awards per la serie televisiva The Young Pope.
Ed infine, l’intervista impossibile a Giulio Nattavincitore del premio Nobel per la chimica. Interpretato dalla professoressa Marinella Levivicedirettore del dipartimento di Chimica del Politecnico di Milano.
Oltre agli articoli, a rendere bellissimo Il Bullone, ci sono anche le illustrazioni e le fotografie realizzate dai nostri volontari; ringraziamo per questo: Irene Carminati, Max Ramezzana, Carol Rollo, Giada De Marchi, Giulia Pez, Cristina Sarcina, Susanna Celeste Castelli, Stefania Cavatorta, Marco Gillo, Emanuele Lamedica, CONC. Un grazie inoltre al nostro direttoreGiancarlo Perego, al grafico Marco Gillo e alla correttrice di bozze Flavia Cimbali.
Ad Andrea PisanoAntonio Aliano e tutta Monza Stampa che ogni mese ci permette di stampare Il Bullone.

Auguriamo a tutti una buona lettura.

I B.Livers.